IN EVIDENZA

IL LIBRO

IN EVIDENZA


A cura di Gian Paolo Zara

Julian Nida-Rümelin

Pensare oltre i confini: Un' etica delle migrazioni

ed. Giulio Angeli 2018

 

Julian Nida-Rümelin è professore ordinario di filosofia e teoria politica all’Università di Monaco di Baviera. È stato ministro della cultura nel primo governo Schröder ed è uno dei più noti intellettuali in Germania. Dopo Democrazia e verità (2015) e Per un’economia umana (2017), entrambi editi in Italia da FrancoAngeli, questo è il suo terzo volume pubblicato in traduzione italiana.

A tua disposizione il documento:
rumelin-etica-emigrazione.pdf
Puoi leggerlo o scaricarlo...

Segnalazioni e commenti

Registrati per Accedere


Per inserire una segnalazione e un commento occorre accedere con la propria user/password di utente registrato!


User:
Pass:
  
  

ACINO VIII - NAZIONE

IN EVIDENZA

   

a cura di Giuseppina Serio

NAZIONE
Ernesto Galli della Loggia (1942, Roma), storico e saggista di meritata fama, ed incisivo editorialista del Corriere della Sera, proprio su questo quotidiano, venerdi 20 luglio 2018, in “La Nazione ha ancora un senso”(pag. 1-26), esponeva in modo chiaro, con un’analisi impeccabile, la sua riflessione sulla dimensione storica della Nazione e la sua necessaria esistenza, anche se in un contesto “allargato” nella nostra attuale temporalità. La Nazione comporta il riferimento ad una collettività umana con un legame di tradizioni, di storia, di lingua, di costumi, di modi di essere, di vincoli, di cui si ha percezione nel vissuto, in definitiva un “cemento” che unisce e ci fa crescere. In Italia questa percezione è sempre stata “debole”, se non effimera.


A tua disposizione il documento:
NAZIONE.pdf

ACINO VII - EDUCAZIONE

IN EVIDENZA

   

A cura di Giuseppina Serio

EDUCAZIONE

Umberto Galimberti (filosofo, Monza 1942) nel suo testo “Paesaggi dell’anima”, Feltrinelli, 2017, Capitoli dal 25 al 31, ci offre una illuminata panoramica su un tema di particolare interesse per l’opinione pubblica, sull’Educazione, colto nei suoi più variegati aspetti. Già Freud (1856-1939) ricordava che  “essa non deve mai dimenticare di avere a che fare con individui ancora immaturi”, perché l’adulto ed il suo mondo, ormai consolidato, diventano interlocutori, quindi capaci di ascolto e di guida e non di repressione. In questo contesto la scuola assume una rilevanza del tutto particolare, di privilegio, di primaria importanza, perché è il luogo di formazione “dove ciò che si distribuisce non di rado è solo demotivazione, i rami secchi di una cultura inaridita dal disinteresse”. E poi “per educare non basta istruire”, occorre formare la personalità che ha bisogno di interiorità, di arricchimento, di riconoscimento, di un incontro per costruirsi: se tutto questo non avviene a scuola, allora avverrà in altri luoghi.


A tua disposizione il documento:
EDUCAZIONE.pdf

MOSTRA DI G. BEVILACQUA A OULX

IN EVIDENZA

   

Montagne, nevi, baite... le mie muse.

Dal 22 al 29 luglio.

Mostra presso la Casa delle Culture

Via Vittorio Emanuele 24 - OULX


A tua disposizione il documento:
BEVILACQUA-1.pdf

ACINO VI - IL LEADER

IN EVIDENZA

   

a cura di Giuseppina Serio

IL LEADER
Umberto Galimberti (filosofo, Monza, 1942) sempre ci illumina con le sue riflessioni ed anche nel suo testo “Paesaggi dell’anima”, Feltrinelli, 2917 – nel Capitolo 24, analizza la figura del leader, cogliendola nella sua dimensione psicologica, lettura quanto mai appropriata, tenuto conto del tempo in cui viviamo. Il leader ha come componente il sorriso, l’ottimismo, la sicurezza, una certa spavalda improntitudine, la capacità della semplificazione, fino all’eccesso, la persuasione “che ogni branco ha bisogno di un capo” con “lo sguardo sempre dall’alto” con la sicurezza del dominio: in definitiva, la maschera dell’infallibilità. La ricerca del potere diventa il fondamento su cui ci si muove ed a cui si tende, con una rilevanza psicologica profonda che trova la sua base nelle “esperienze infantili, insoddisfatte, dovute a scarsi riconoscimenti”, nella repressione familiare e sociale, in “uno smisurato bisogno di affetto”, di attenzione, di riconoscimento, di consenso.


A tua disposizione il documento:
ILLEADER.pdf

La lista dei 34361 immigrati morti nell'attraversare il Mediterraneo.

IN EVIDENZA

   

Per non dimenticare

La lista dei 34361 immigrati morti nell'attraversare il Mediterraneo.

Compilata dai giornalisti del The Gardian.


A tua disposizione il documento:
TheList34361.pdf