ACINO XLV - E IL MURO CADDE


E IL MURO CADDE


Heiko Maas, ministro degli esteri tedesco, sul Corriere della Sera, di sabato 2 novembre 2019, ha esposto le sue considerazioni sul Crollo del Muro di Berlino, il 9 novembre 1989, a pag. 28 di questo quotidiano: è quanto mai , oggi, utile riportare in sintesi i pensieri del ministro, ricchi di spinte emotive e di tensioni ideali verso una UE di grande avvenire, partendo dal titolo “Trent’anni dopo la Caduta del Muro – il 1989 ha dimostrato cosa può fare l’Europa”. Così l’autore: “ Chiunque di noi in Europa abbia assistito al 9 novembre 1989, può rispondere a questa domanda. “ “Con il muro è caduta anche la Cortina di ferro che per quarant’anni aveva lacerato il nostro continente”. “ Festeggiamo anche il coraggio con cui la gente in tutta l’Europa centrale ed orientale ha conquistato libertà e democrazia. Festeggiamo un’Europa che per sua felicità è unita”. “Per noi ne deriva un dovere: completare l’unificazione dell’ Europa. Costruire un’Europa che rende giustizia all’ideale di Spinelli di un continente unito, agli obiettivi dei padri fondatori De Gasperi, Schuman e Adenauer e ai valori e ai sogni di chi nel 1989 scese in piazza per la libertà e la democrazia.” “Nessuno di noi gestirà da solo le quattro grandi sfide mondiali: globalizzazione, cambiamenti climatici, digitalizzazione e migrazione”.


a cura di Giuseppina Serio

A tua disposizione il documento:
ACINOXLV_EILMUROCADDE.pdf
Puoi leggerlo o scaricarlo...

Segnalazioni e commenti

Registrati per Accedere


Per inserire una segnalazione e un commento occorre accedere con la propria user/password di utente registrato!


User:
Pass: