02/06/2019

Amici e simpatizzanti di Politica,
finita la lunga marcia sulle consultazioni europee, non ci resta che attendere l'effetto che, in buona sostanza, si ripercuoterà sull'Italia. Al momento, mentre lo spread continua a non mollare, altalenando tra il 280 e il 290, continua sprezzante l'atteggiamento del ministro degli Interni nei confronti dell'Ue, mentre l'altro firmatario del contratto, riconfermato come capo politico, nonostante la cocente sconfitta, si rivolge al ministro dell'Economia ammonendolo che di tagli al welfare non se ne parla nemmeno. In autunno sapremo dove taglieranno e su chi si abbatterà la scure. Nell'attesa, in previsione dell'incontro che si terrà a fine giugno sulla situazione economica nell'area metropolitana piemontese, oltre a sottoporre, alla sempre Vostra gradita attenzione, la scheda dell'ultimo testo di Marco Revelli Politica senza politica, dello stesso, nella sezione Scuola e dintorni, troverete un articolo a commento della sanzione inflitta a una professoressa di una scuola media superiore palermitana per un lavoro, un video di 4 minuti, svolto per la Giornata della memoria, dai suoi allievi di seconda classe. E ancora, ultima, ma non ultima, a giorni, sempre all'interno della medesima sezione, l'intervista di Gianna Montanari fatta a più riprese, nel corso dell'anno, alla dirigente scolastica Lorenza Patriarca.
Con stima e simpatia
Adriana Vindigni