22/02/2019

Amici e Simpatizzanti di Politica,
il risultato del voto online pentastellato in cui è prevalsa l'autorizzazione a non procedere nei confronti del Ministro degli Interni e Vice Premier leghista ha fatto conoscere che il popolo del Movimento 5Stelle si è spaccato letteralmente in due. Fattore positivo, negativo ? Ancora è difficile saperlo, comunque, a meno di cento giorni dal voto in Europa, l'intento prossimo dell'Associazione sarà di contribuire al relativo dibattito, con commenti e selezione di quanto, in merito, via via giungerà all'opinione pubblica.
Il primo spunto, proposto nel sottostante acino, richiama alcune considerazioni esposte dal giornalista Antonio Polito che rinviano alle "trappole del voto europeo" e che coinvolgono tanto i sovranisti quanto gli europeisti.
Prima di accomiatarmi vorrei solo rammentare l'effetto sortito il 12 febbraio dal poco educato intervento del Deputato belga Guy Verhofstadt, Capogruppo di Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa (ALDE) al Parlamento europeo, nei confronti del Presidente del Consiglio italiano, che ha visto Francia e Germania ricusarlo immediatamente, talmente è stato sgradevole e inopportuno. Più in là non mancherà modo e occasione di approfondire il discorso su queste Nazioni, sul loro interesse e peso nei confronti dell'Europa.
Con stima e simpatia
Adriana Vindigni