29/03/2018

Amici e simpatizzanti di Politica,
le consultazioni per dar vita al nuovo Governo riprenderanno ufficialmente mercoledì 4 aprile, ma sappiamo bene che tra i parlamentari più navigati c'è un grande e nascosto lavorio informale. Analisti e osservatori politici dal canto loro, sono anch'essi alle prese con ipotesi e commenti. Nel mio piccolo mi limito a constatare quanto è accaduto. Chi riveste la seconda carica dello Stato è una donna, fatto di enorme novità, pur tuttavia quanti ma sottesi a questa nomina. Maria Elisabetta Alberti Casellati, di cui sono state diffuse alcune prese di posizione, specie sulle leggi ad personam e sui diritti civili, pur essendo una berlusconiana doc, non era stata scelta dal suo capo politico e ciò ha rappresentato, come molto bene hanno evidenziato gli addetti ai lavori un grave scotto per Silvio Berlusconi che sembra non essere più il detentore della barra della coalizione del Centro destra. Ma con il vecchio lupo di mare la prudenza non è mai troppa. Roberto Fico, un nominato della prima ora a presiedere la Camera dei Deputati, come spesso capita di assistere in politica, non è stato bruciato. Ha così potuto pronunciare il suo discorso d'insediamento, fermamente orientato al taglio degli sprechi, all'attenzione per i beni collettivi e alla salvaguardia del rispetto di tutti. Quando il nuovo Governo sarà varato tanti dubbi potranno essere fugati e sarà più chiaro da dove penderà il piatto della bilancia.
In attesa dei nuovi prossimi sviluppi e considerato che la Pasqua è ormai alle porte, come di consueto, unitamente al Direttivo vogliate gradire i miei più sentiti auguri.
Con stima e simpatia.
Adriana Vindigni