NOTIZIE


Notizie |  Interventi e Dibattiti |  Cultura

ACINO XXXX - CHE COSA

IN EVIDENZA

CHE COSA


Ferruccio de Borto

IL LIBRO

IN EVIDENZA

Scheda a cura di Giuseppina Serio

TOURAINE Alain

In difesa della modernità

Raffaello Cortina ed., Mi, 2019, € 26.

Traduzione di Rosella Prezzo

 

Alain Touraine (Hermanville sur Mer, France, 1925) può essere considerato uno dei massimi sociologi, a livello mondiale, contemporanei: i suoi “campi” d’azione prediletti sono la sociologia industriale e l’analisi politica. Si è formato a Parigi presso l’École normale supérieure, ed è stato attivo nelle Università di Harvard, Columbia, Chicago, del Cile e per ultimo di Parigi-Nanterre. Ha prestato la sua collaborazione come direttore ricercatore all’École des hautes études en science sociale di Parigi. I suoi contributi hanno affrontato, con un’analisi accurata, la trasformazione del mondo, il suo cambiamento in senso epocale, mettendo in luce che le “costruzioni” sociali del passato, come possono essere Stato, famiglia, società, sono ormai obsolete, e quindi da archiviare. Occorre un ripensamento profondo per ridare un senso all’esistenza: nel passato si sono avvicendate le società costruite sulla religione, poi sul dinamismo politico ed infine sul capitalismo finanziario-speculativo. Ma oggi, tutto questo crolla: quelle costruzioni sono diventate inutilizzabili e devono uscire di scena, incapaci di comprendere il presente che avanza. Occorre ripartire da una innovativa visione del soggetto autocosciente, della sua capacità creativa. Occorre comprendere tutta la portata della società nuova che avanza, le sue proposte, la sua ragion d’essere. Altri testi: Noi soggetti umani, Il Saggiatore, 2017, La globalizzazione, Il Saggiatore, 2015.


Si riaprono le scuole...

IN EVIDENZA

In occasione della riapertura delle scuole Vi rimandiamo alla lettura dell'intervista di Lorenza Patriarca a cura di Gianna Montanari


CONVEGNO 10 OTTOBRE 2019

IN EVIDENZA

EMERGENZA CLIMATICA, AGENTI INQUINANTI: S.O.S. PER I TERRESTRI?

Convegno organizzato da Politica Associazione con l'adesione dell'I.I.S. Primo Levi

 

Giovedì 10 ottobre 2019

 

Mattino          Aula Magna I.I.S. Primo Levi (riservato agli studenti del Primo Levi)

                         ore 9.45 Apertura lavori

                        ore 9.55 Gian Paolo Zara - Associazione Politica

                                    Perchè abbiamo scelto il nome Politica

                         ore 10.00 prof. Franco DOSIO

                                    Dipartimento di Scienza e Tecnologia del farmaco Università di Torino

                                    L'uomo e l'ecosistema marino: inquinamento e aspetti etici

                         ore 12.00 Chiusura lavori

 

Pomeriggio  Palazzo Lascaris - Sala Viglione

                        ore 15.45 Registrazione Iscritti

                        ore 16.00 Saluti istituzionali

                        Moderatore dell'incontro il prof. Mauro Salizzoni

                        ore 16.20 ing. Secondo Paolo BARBERO

                                    Direttore del Dipartimento Rischi naturali e Ambientali - ARPA Piemonte

                                    Principali effetti dei cambiamenti climatici in Piemonte e azioni di adattamento

 

                        ore 17.00 prof. Claudio SMIRAGLIA

                                    già Università di Milano - Comitato Glaciologo Italiano

                                    Clima, montagna, ghiacciai: qualche riflessione su una “specie” in estinzione

                         ore 17.20 prof. Franco DOSIO

                                    Dipartimento di Scienza e Tecnologia del farmaco - Università di Torino

                                    Impatto antropico su mari e oceani

                         ore 18.00 dr.ssa Cristiana IVALDI

                                    Medico epidemiologo Responsabile Ambientale - ARPA Piemonte

                        Ondate di calore e impatto sulla salute: le attività di ARPA Piemonte per il sistema di Sorveglianza e Prevenzione di Regione Piemonte

                         ore 18.30 Dibattito

                        ore 18.50 Chiusura lavori

 

E’ consigliata la prenotazione alla mail: posta@politicaassociazione.it


ACINO XXXIX - DE GASPERI

IN EVIDENZA

A cura di Giuseppina Serio

DE GASPERI
Angelino Alfano (Agrigento, 1970), avvocato, già politico italiano fino al luglio 2014, attuale presidente della Fondazione De Gasperi, sul Corriere della Sera di lunedì 19 agosto  2019, espone ponderate considerazioni su "Lo spirito degasperiano di cui abbiamo bisogno" richiamando alla grande azione politica e morale del trentino Alcide De Gasperi (1881-1954), uno dei padri fondatori della Repubblica Italiana. Ne viene delineata la "grande visione" storica del momento, la lungimiranza, la fermezza e la forza di proseguire nel cammino intrapreso: si fa riferimento allo "spirito: evidentemente intendendo con esso un orizzonte di senso, un ideale radicato e profondo capace di inverare di sé il tempo attuale".


ACINO XXXVIII - FAMIGLIA

IN EVIDENZA

A cura di Giuseppina Serio
FAMIGLIA
Lo "scottante" argomento viene affrontato in una lunga intervista, condotta da Antonio Polito, al grande psicoanalista Massimo Ammaniti (Roma, 1941), già accademico, professore onorario alla Sapienza, uno dei più noti psicoanalisti italiani, che ha privilegiato l'indagine sul rapporto genitori-figli, con una capacità notevole di profonda introspezione: due punti chiave del discorso:
"E' in crisi l'asse centrale della famiglia, fare figli ed allevarli" e "violenza social. Ecco una società senza genitori".
Si prospetta un futuro sociale tragico, una visione apocalittica, dove tensioni e malessere domineranno la scena.


ACINO XXXVII - AMBIENTE

IN EVIDENZA
A cura di Giuseppina Serio
AMBIENTE
Sergio Harari (Milano, 1960), medico, pneumologo di dichiarata fama, attivo all'ospedale San Giuseppe di Milano, accademico, editorialista del Corriere della Sera, su questo quotidiano, venerdì 21 giugno 2019, ha esposto le sue riflessioni relative ad un tema di scottante attualità, dal titolo forte e pregnante :- Politica ed ecologia, "Il silenzio italiano sull'ambientalismo" - . Su siffatto argomento si dibatte da tempo, senza però una vera convinzione di base, atta a portare a termine progetti risolutivi.


ACINO XXXVI - ESSERCI

IN EVIDENZA
A cura di Giuseppina Serio
ESSERCI
La domanda sul nostro "esserci" ci porta ad una riflessione su noi stessi, sulla nostra identità. Ma che cos'è l'identità? Possiamo iniziare dalla definizione tratta dal vocabolario Zingarelli, "identità, uguaglianza completa ed assoluta, coincidenza", per poi coglierne il complesso significato rifacendosi all'ottimo ed illuminante testo di Florian Colmas (Amburgo, 1949), sociologo e linguista, "Identità", Le scienze ed. Roma. Per l'autore, "il termine suggerisce immutabilità, identità a se stessi, permanenza; e invece fa ciò che fanno anche altre parole, cambia nel tempo il proprio significato..."

 


ACINO XXXV - SBAGLI

IN EVIDENZA

A cura di Giuseppina Serio

SBAGLI

Domenico Quirico (Asti, 1951), giornalista de La Stampa, capo sevizi esteri, inviato di guerra, sul suo quotidiano, sabato 29 giugno 2019, ha esposto la sua dotta, acuta, ricca di stimoli, riflessione sulla migrazione, partendo dall’episodio tragico e grottesco della Sea Watch, condotta dalla capitana Carola. Ne viene fuori un quadro approfondito del problema "migranti", colto nella sua dimensione etica-politica-sociale,al di là di ogni sentimentalismo di maniera, controproducente, anzi "inquinante", fuorviante del vero "esserci" del migrante.


ACINO XXXIV - SILENZIO

IN EVIDENZA

A cura di Giuseppina Serio

SILENZIO


Sabino Cassese ( Atripalta, 1935), Insigne giurista, accademico, giudice emerito della Corte Costituzionale,
editorialista del Corriere della Sera, su questo quotidiano, pag. 1-26, di martedì 25 giugno 2919, ha messo in
chiaro quella che dovrebbe essere "la funzione" politica delle opposizioni, con una riflessione lapidaria, "Il
silenzio delle opposizioni nuoce alla Democrazia". Compito loro sarebbe di stimolare al rinnovamento,
"bisognerebbe indicare che cosa si farebbe….proponendo un’alternativa credibile. E questo non succede"...


ACINO XXXIII - BRICIOLE

IN EVIDENZA

A cura di Giuseppina Serio

BRICIOLE


Due brevi "risvolti" della nostra travagliata vita socio-politica sono raccolti dal quotidiano "La Stampa" di
giovedì 25 luglio 2019, pag. 1-21, a firma di due opinionisti di rilevata competenza e professionalità,
Francesco Bei e Massimo Panarari, volti a chiarificare le "mosse" di Giuseppe Conte ed a analizzare la
traballante situazione grillina. Iniziamo dal fondi di Francesco Bei (Roma, 1970), giornalista di vasta
esperienza, contributi su periodici, media, TV, che riflette su "Un governo allo sbando, ma non cadrà", per
una semplice motivazione: non esiste un ricambio, un'alternativa, ma solo nullificazione. Nello specifico,
Conte ha voluto "prendere le distanze" da Salvini nella confusa, pasticciata, farsesca situazione Lega-Russia...