Notizie

INCONTRO ALL\'UNIVERSITA\'

IN EVIDENZA

Pensiero Tecnica Creativita'


Leonardo e il Rinascimento


7-8 Novembre 2019


09:30 - 18:00
Aula Magna del Rettorato
Via Verdi 8, Torino

ACINO XLIV - USA

IN EVIDENZA

USA


Angelo Panebianco (Bologna, 1948), politologo, saggista, accademico, editorialista del Corriere della Sera, su questo quotidiano ha esposto  la sua dotta riflessione  su “Il ruolo smarrito degli USA – Un mondo senza gendarmi, e l’Europa incapace di tutto”, in un fondo pubblicato lunedì 14 ottobre 2019, pag. 1-28. A che punto, dunque si trova l’imperialismo americano? “Adesso gli Americani stanno andando sul serio a casa”: è un bene, è un male?  “ E’ sufficiente ragionare politicamente”. Punto di partenza è l’abbandono dei Curdi a se stessi, in una guerra che li vede in lotta con la Turchia di Erdogan la quale ha posto in essere “una rottura culturale, prima ancora che politica con l’Occidente”, istituendo “ in nome di una combinazione di islamismo e nazionalismo e del ripudio dell’eredità laica di Ataturk –il padre della Turchia moderna”, l’attuale  fisionomia  di quel territorio. Appaiono evidenti alcune considerazioni sul ruolo della Turchia, degli USA, dell’Europa. L’America si è giocata la credibilità come alleato ed ha permesso l’avanzata di potenze autoritarie, Russia e Cina (grandi) e Turchia e Iran (medie). Ora, l’analisi dell’autore riflette su tre questioni: “l’appartenenza della Turchia alla Nato, le sorti dell’Unione Europea, la parabola dell’egemonia statunitense”. Riguardo alla prima questione: la guerra turca in corso dovrebbe indurci a porre il problema dell’appartenenza della Turchia alla Nato, in quanto “non si potrà continuare ancora a lungo a fingere che la Turchi sia un membro come un altro”. “la seconda questione riguarda l’Europa “, tacciata di immobilismo, spaccata nelle decisioni e “biasimare e condannare non risolve nulla. Urgono contromisure”, perché ci sono problemi di influenza, di terrorismo, di profughi e quant’altro. La terza questione  investe gli USA: “Da ultimo c’è la questione della parabola della potenza americana. Il suo declino è  inevitabile? Forse si, forse no”. Ma la strategia di Trump è dirompente e preoccupante, “ha minato la credibilità dell’America, a tutto vantaggio delle potenze autoritarie”.


a cura di Giuseppina Serio

ACINO XLI - PERSONA

IN EVIDENZA

PERSONA
Mauro Magatti, sociologo, accademico, attivo all’ Università Cattolica di Milano, editorialista del Corriere della Sera, su questo quotidiano, martedì 22 ottobre 2019, a pag. 28, ci ha intrattenuto su “Il futuro della politica è investire sulla Persona”, puntualizzandosi su punti essenziali, che sono stati messi in ombra. “Le ricerche di questi ultimi anni sono concordi nel cogliere il cronicizzarsi del malessere che colpisce ampi strati della società”, insoddisfatta del suo attuale habitat e desiderosa di nuovi approdi, stanca di affrontare problemi ambientali, economici, di gruppi di potere, di migrazione. Occorre riprogettare il futuro, meditare sulla “disaffiliazione per indicare la rottura dei legami (familiari, sociali, istituzionali) che tiene insieme le persone al mondo sociale circostante”. Ed allora è giunta l’ora di valutare la centralità della Persona e quindi di basarci sui temi educativi. “Oggi sappiamo che esiste una relazione ben precisa tra il livello di istruzione e la qualità della vita lavorativa da un lato, e la capacità di gestire con successo le tante dimensioni della vita contemporanea dall’altro”: lavoro, aspetti economici, relazioni, tecnologia, tempo libero. “Per essere cittadini a pieno titolo di un mondo sempre più sofisticato e veloce è necessario disporre di un buon capitale culturale … occorrono molte più competenze formali e informali che si apprendono prima di tutto a scuola e poi sul lavoro”. E’ necessario, però, “una cornice” in cui agire, di contorno, per cui un “secondo aspetto riguarda la ricostruzione del senso della comunità” e “i primi nemici da combattere sono la disillusione, la diffidenza, l’isolamento, che di fatto rendono impossibile ogni ripartenza”, in un bisogno di realtà positiva, dove esista legalità, capacità di investimento, tutela della famiglia, dell’educazione, del sociale. In conclusione, l’autore “è finito il tempo dell’espansione, dell’individualismo, dello slegamento”, ma occorre “una straordinaria occasione per intessere una vita sociale che negli anni si è sfrangiata”.


a cura di Giuseppina Serio

ACINO XXXIII - BRICIOLE

IN EVIDENZA
04/08/2019

A cura di Giuseppina Serio


BRICIOLE



Due brevi "risvolti" della nostra travagliata vita socio-politica sono raccolti dal quotidiano "La Stampa" di
giovedì 25 luglio 2019, pag. 1-21, a firma di due opinionisti di rilevata competenza e professionalità,
Francesco Bei e Massimo Panarari, volti a chiarificare le "mosse" di Giuseppe Conte ed a analizzare la
traballante situazione grillina. Iniziamo dal fondi di Francesco Bei (Roma, 1970), giornalista di vasta
esperienza, contributi su periodici, media, TV, che riflette su "Un governo allo sbando, ma non cadrà", per
una semplice motivazione: non esiste un ricambio, un'alternativa, ma solo nullificazione. Nello specifico,
Conte ha voluto "prendere le distanze" da Salvini nella confusa, pasticciata, farsesca situazione Lega-Russia...


ACINO XXXII - DIBATTITO

IN EVIDENZA
26/07/2019

DIBATTITO


Scheda a cura di Giuseppina Serio


Giovanni Belardelli (1951), accademico Università di Perugia, Scienze politiche, giornalista del Corriere della Sera, a pag. 32 di questo quotidiano, venerdì 19 luglio 2019, ha espresso le sue constatazioni su "La qualità perduta del dibattito pubblico", nel momento "difficile e delicato" della dialettica politica odierna.


ACINO XXX - GIUSTIZIA

IN EVIDENZA
12/07/2019

A cura di Giuseppina Serio


GIUSTIZIA


Stefano Passigli  (Firenze, novembre 1938), accademico, politico nell'ambito della Sinistra per più legislature, editore ed editorialista del Corriere della sera, su questo quotidiano, domenica 23 giugno 2019, pag. 28, ha elaborato le sue considerazioni su un tema di scottante attualità. " Giustizia – un'idea per cambiare il CSM,  mix di elezione e sorteggio".


ACINO XXXI - REGOLE

IN EVIDENZA
12/07/2019

A cura di Giuseppina Serio


REGOLE


Alberto Alesina e Francesco Giavazzi, ambedue accademici ed economisti, editorialisti del Corriere della Sera, su questo quotidiano, domenica 23 giugno 2019, pag. 1-28,  hanno tracciato un quadro relativo a noi ed all'Europa, dal titolo allettante: " Regole Ue e conti – La falsa eccezione italiana", con opportune  riflessioni, richiamando situazioni analoghe, e parallelismi, con altri Stati Europei  già protagonisti di una situazione analoga alla nostra.


ACINO XXIX - GENERAZIONI

IN EVIDENZA
02/07/2019

GENERAZIONI


Dario Di Vico (Ceccano, 1952), laurea in sociologia, ex sindacalista, giornalista  del Corriere della Sera, su questo quotidiano, venerdì 21 giugno 2019, ha analizzato, a pag. 1-23, con acume e passione, il problema generazionale che investe il nostro Paese, con un titolo pregnante "Sempre più anziani, un Paese a due velocità. Il dovere di dare voce, e un futuro ai giovani".


A cura di Giuseppina Serio


ACINO XXVIII - Democrazia

IN EVIDENZA
23/06/2019

DEMOCRAZIA


Stefano Passigli (Firenze 1938), politologo, più volte deputato al Parlamento nell’ambito della sinistra, accademico, editore, collaboratore del Corriere della Sera, su questo quotidiano, domenica 12 maggio 2019, a pag. 28, ha precisato, in termini forti e chiari, il senso della Democrazia, nella sua riflessione “Per la (vera) democrazia non basta un si o un no”, mettendo al centro il rapporto tra cittadini e governo.


a cura di Giuseppina Serio


ACINO XXVII - GIOSTRE

IN EVIDENZA
20/06/2019

GIOSTRE
Ernesto Galli della Loggia (Roma, 1942) accademico, intellettuale di richiamo, editorialista del Corriere della
Sera, su questo quotidiano, mercoledì 29 maggio 2019, pag. 1 36, ha elaborato la sua dotta analisi sul voto
appena concluso, con un editoriale dal forte richiamo : La giostra elettorale e il distacco dal passato.


A cura di Giuseppina Serio


Totale n.355   Pag. | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36