LA TUA ISCRIZIONE E' IMPORTANTE
Se apprezzi quanto stiamo realizzando, sostienici. La tua iscrizione é un incoraggiamento per l'associazione!  L'iscrizione vale un anno da quando la si versa e puó essere effettuata con bonifico bancario
IBAN   IT04Q03268010070EM000370127.
Per i soci la quota prevista é di euro 50,00. Per simpatizzanti e sostenitori a personale discrezione. Va precisata la causale del versamento e data comunicazione all'indirizzo e-mail posta@politicaassociazione.it
Grazie

12/07/2022

Amici e Simpatizzanti di Politica,
in questa prima decade di luglio che volge al termine mi ero proposta di scrivere da Bardonecchia, dove mi sarei trovata, secondo i miei soliti e tradizionali spostamenti estivi. E invece all'improvviso tutto è stato stravolto, così come è avvenuto, sia pur con le debite proporzioni, in val di Fassa, nel Trentino, con la Marmolada che è collassata per via del seracco di ghiacciaio che si è staccato dalla montagna. E' forse tramontato il fenomeno Thunberg e dei mutamenti climatici non c'importa più nulla? Di fronte a questa tragedia, presentata come "evento catastrofico improvviso" ha fatto le sue rimostranze Guido Trevisan, il gestore del rifugio di Pian dei Fiacconi, sempre sulla Marmolada, andato completamente distrutto il 5 dicembre del 2020. "Ma di cosa stiamo parlando?" E' stato il suo commento, rammentando ciò che era già successo due anni fa e ricordando quanto era accaduto, sempre nella zona, a Vaia, nel 2018. E ha continuato dicendo che l'unica differenza con il crollo della montagna di allora era stato che, per fortuna, non aveva fatto vittime. Il cambiamento climatico esiste e non si può più negare l'evidenza. Per fortuna, una buona notizia. Luca Sardo, referente torinese di Fridays For Future, il movimento lanciato da Greta Thunberg, da Palazzo di Città ha annunciato, venerdì 8 luglio, il grande raduno che si terrà alla Colletta, a fine luglio, e dove sono attesi migliaia di giovani attivisti. Arriveranno a Torino dal 26 al 29 luglio, per un Campeggio per il clima e l'ospite più attesa sarà certamente la pioniera Thunberg. In città si incontreranno all'Università, al Campus Einaudi, per partecipare a workshop. Ma, come ha esposto il giovane referente torinese, la manifestazione è pensata per coinvolgere tutta la popolazione, in dibattiti, conferenze e concerti al fine di "trasformare la lotta alla crisi climatica in una priorità per tutti". Speriamo nella riuscita e nel consolidamento dell'impresa. Anche sul Covid e sulle sue varianti sembra essere scesa una coltre di indifferenza. E che dire della guerra in Ucraina? Anche questa, orribile anche solo a scriverlo, ha perso lo smalto iniziale. Cosa ci è rimasto? Sembra, pessimisticamente che ci sia rimasto il vuoto nulla che se ne va a braccetto con l'egolatria. Di fronte a tutto questo, alzo, se mi è permesso, la mia debole, voce, e non foraggero' certo il loro attecchimento sul pianeta, anzi chiedo aiuto. Spero, come Guido Trevisan, in persone di buona volontà che possano unirsi e, insieme, tentare di cambiare il nostro modo di vivere su questa terra. Intanto, avendo in questi momenti, come compagno, il mio silenzio interiore, mi sento di rendere pubblico il mio grazie al Signor iddio, al Cuore Sacro di Gesù, che, nella mia rabberciata religiosità, ho scoperto essere una festa mobile, quest'anno caduta il primo di luglio. Eppoi, a seguire, tutta la comunità scientifica mondiale che si è adoperata e si adopera, mettendo a punto terapie e vaccini, per il bene della collettività, guardando ai fragili per età e per patologie. Con mia mamma, quasi centenaria, faccio parte, ormai prossimi due anni, anch'io della categoria dei fragili e, in isolamento, con il mare di Pozzallo a noi di fronte, stiamo affrontando Omicron 5. Per fortuna senza eccessivi disturbi. E d'innanzi a queste splendide acque salate, che rientrano in quel lago di Tiberiade, tanto caro a Giorgio La Pira, precursore e fautore di un Mediterraneo allargato, non posso esimermi da un grazie di lode. Oggi, che tanto si parla di terza guerra mondiale, definita anni addietro da papa Francesco, "una guerra a pezzetti" e attualmente "guerra a più piani", non si può, per posizionamento geopolitico, colossali interessi economici e problemi migratori per siccità e fame, non guardare e tener da conto questo angolo di terra. E da questo scenario, terrazza di un mare che unisce, nel richiamare il vicino trentennale dell'anniversario di via d'Amelio, del 19 luglio 1992, volentieri propongo tre scritti. Il discorso, in piena tangentopoli, di Bettino Craxi del 3 luglio 1992, un articolo del teologo Vito Mancuso "L'utopia di restare umani", pubblicato sul quotidiano La Stampa, il 30 giugno u. s. e infine, rimanendo nel campo largo dell'utopia, di cui non dovremmo fare mai a meno, un breve, intenso saggio del professore ordinario di Storia della pedagogia e dell'educazione dell'Università di Modena e Reggio Emilia, Fulvio De Giorgi, "Fermare la guerra oggi per abolirla domani", apparso sul numero 2/2022, della rivista "Appunti di cultura e politica" Città dell'uomo (Milano). E ora non mi resta, unitamente a tutto il direttivo, che augurare di cuore, una serena estate.
Con stima e simpatia
Adriana Vindigni



PREAMBOLO DEL PRESIDENTE[Archivio]

09/06/2022 - in Ucraina i combattimenti continuano e non ci si può più illudere di una conclusione del conflitto a breve. Sull'argomento si propone il testo "La guerra in Europa", Oaks Editrice, di Luciano Canfora e Francesco Borgonovo. La scheda, curata... Leggi

23/05/2022 - nel ricordare innanzitutto l'anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie e la scorta, un pensiero non può non andare a questa infausta guerra a est dell'Europa, di cui il "cessate il fuoco" sembra ancora u... Leggi

01/05/2022 - la guerra tra russi e ucraini si rende sempre più pesante e spaventa il verificarsi delle previsioni peggiori. Si conta che nel corso di questi due mesi hanno lasciato l'Ucraina più di 5 milioni di persone. I morti civili, colpiti nelle abi... Leggi


In Evidenza

Segnaliamo:


12/07/2022

AVVISO

INCONTRI E DIBATTITI: Notizie

FULVIO DE GIORGI. FERMARE LA GUERRA OGGI PER ABOLIRLA DOMANI. Sono sette pagine fitte e dense, un vero e proprio manifesto per chi, anche nelle relazioni tra i popoli, voglia agire nella modernità senza rinunciare a una trama di mediazioni storico - filosofiche. L'autore è il docente di Storia dell'Educazione Fulvio De Giorgi, co.presidente dell'Associazione La Rosa Bianca (Milano). Il saggio è stato scritto per il n. 2/2022 della Rivista "Appunti di cultura e politica" dell'Associazione Città dell'Uomo (Milano).
 
[leggi]

12/07/2022

AVVISO

INCONTRI E DIBATTITI: Notizie

Il 3 luglio del 1992 Bettino Craxi, ex presidente del Consiglio e segretario del Partito socialista italiano, tenne alla Camera un celebre discorso in cui definì buona parte del sistema di finanziamento dei partiti politici «irregolare o illegale», sfidando gli altri deputati a smentirlo. In quel periodo era in corso lo scandalo di Tangentopoli, cioè l’insieme di inchieste giudiziarie che riguardarono l’esteso sistema di corruzione e concussione che coinvolgeva quasi tutti i principali partiti italiani e un pezzo dell’imprenditoria nazionale.
 

Craxi, uno dei più importanti politici di quei decenni, era stato coinvolto dalle inchieste, e come strategia di difesa aveva deciso di descrivere il fenomeno della corruzione politica come ampiamente diffuso e usato da tutti i partiti: la sua speranza era che il fenomeno sarebbe stato giudicato e trattato come un problema politico generale, e non come un problema giudiziario da risolvere con i processi. Sperava inoltre di dimostrare, in questo modo, che se il problema era sistemico le colpe sue e del Partito socialista non erano maggiori di quelle di tutti gli altri partiti.
Ecco il link: Il celebre discorso di Bettino Craxi sul finanziamento ai partiti, 30 anni fa - Il Post
[leggi]

09/06/2022 INCONTRI E DIBATTITI: Notizie
REFERENDUM SULLA GIUSTIZIA
[leggi]


23/05/2022 INCONTRI E DIBATTITI: Notizie
Convocazione Assemblea dei soci di Politica
[leggi]


12/07/2022 CULTURA-MANCUSO: L'utopia di restare umani

[leggi]


09/06/2022 CULTURA-Guerra in Europa - Luciano Canfora e Francesco Borgonovo

[leggi]


20/07/2020 APPROFONDIMENTI: Schede
Cosa andato storto. Corona virus e il mondo dopo il Lockdown
[leggi]


21/05/2020 APPROFONDIMENTI: Schede
50 anni dello Statuto dei Lavoratori
[leggi]


Parliamo di ... [Archivio]

09/06/2022

Food Safety e Accesso alla Terra

 


Food Safety


< ...
 

09/06/2022

L'antimafia sociale - Quarta parte

QUARTA PARTE


L'antimafia sociale
Mandante e autore ...

 

23/05/2022

Storie brevi di mafia e delle sue vittime - Le istituzioni di rappresentanza

TERZA PARTE


Le istituzioni di rappresentanza


 

Incontri / dibattiti

ALL'INTERNO...


Vai alla Sezione

Incontri / dibattiti
30 ANNI FA: IL CELEBRE DISCORSO


APPROFONDIMENTI

Approfondimenti

Le nostre e le Vostre proposte...

Siete invitati a trasmetterci via email le Vostre riflessioni per condividerLe...


Vai alla Sezione

Approfondimenti
Cosa andato storto. Corona virus e il mondo dopo il Lockdown

 
Scheda a cura di Gian Paolo Zara
Cosa è andato storto
Corona virus


Documenti

Archivio...
Vai alla Sezione

Documenti
Nel merito del regionalismo differenziato...

Nel merito del regionalismo differenziato: quali
"ulteriori forme e condizioni particolari di




Notizie in Evidenza [Archivio]


26/01/2019

IM/E-MIGRAZIONI

Compagnia La robe à l'envers IM/E-MIGRAZIONI


Teatro Provvidenza - Via Asinari di B ...

09/09/2018

DOVE STA ANDANDO LA SCUOLA

Sintesi dell'incontro del 4 settembre 2018 alla Festa dell'Unità di Torino dal titol ...

27/08/2018

LUTTO

La scomparsa di Giovanni Ramella, storico preside del D'Azeglio e fine studioso

...

Bacheca del Presidente [Archivio]


12/07/2022

DIRETTIVO E CARICHE ASSOCIAZIONE

Rinnovo cariche 2022 dell'Associazione Politica


Direttivo:-->

29/04/2019

Appelli ELEZIONI EUROPEE
la Repubblica  di venerdì 3 agosto 2018

L’appello

PRE ...

Ricerca

Testo:  

Area Riservata


User:  Pass: